0.00 / 0 items

Your Cart

No products in the cart.

La caduta dei capelli nelle donne

Secondo alcuni recenti studi il numero di donne che soffre di calvizie è in costante aumento: stress, preoccupazioni quotidiane, inquinamento ambientale e trattamenti cosmetici rientrano fra le principali cause. L’alopecia e il diradamento dei capelli nelle donne, al contrario degli uomini, fa emergere scompensi psicologici circa la bellezza femminile visto che i capelli influenzano il fascino del viso.

Caduta dei capelli nelle donne

Donne e caduta dei capelli

Al contrario della controparte maschile, l’ereditarietà dell’alopecia tra le donne è tra le cause minoritarie, dato che gli squilibri ormonali toccano solo le donne in menopausa. In loro aiuto infatti viene il principale ormone femminile, l’estrogeno, che va a contrastare l’azione dell’androgeno, principale responsabile dell’indebolimento dei follicoli piliferi.

È necessario precisare che la caduta dei capelli, sia negli uomini che nelle donne, è fisiologica: è un naturale ricambio legato al ciclo di ricrescita dei capelli che avviene soprattutto nel periodo primaverile e autunnale.

In molte si sono trovate a sottovalutare i primi sintomi di caduta dei capelli, ma è fortemente consigliato contattare il vostro tricologo o dermatologo di fiducia per effettuare il test del capello, soprattutto in presenza di pruriti persistenti alla testa o dolori al cuoio capelluto, di capelli grassi o forfora.

Effluvio Telogen: cos’è?

La caduta inconsueta dei capelli causata da periodi stressanti è chiamata dagli esperti del settore telogen effluvium (o effluvio). Questo fenomeno si presenta prevalentemente nelle donne e comporta l’aumento del numero di capelli caduti nella fase finale del ciclo di crescita dei capelli.

Tale processo può essere diviso in 3 tipi:

  • Cronico
  • Acuto
  • Stagionale

Effluvio telogen cronico

L’effluvio telogen cronico porta alla perdita temporanea di capelli che incentiva lo stress, facilitando, in feedback negativo, ulteriori calvizie.

C’è però una buona notizia: la cronicità è curabile e reversibile, anche se può provocare un generale indebolimento del cuoio capelluto. Ad oggi le cause della cronicità episodica dell’effluvio telogen sono ancora sconosciute, ma l’approfondita analisi del capello facilita una corretta diagnosi e successivo trattamento medico ed è pertanto fortemente consigliata.

Effluvio telogen acuto

L’effluvio telogen acuto si manifesta improvvisamente e massicciamente, anche se in modo circoscritto sia nella zona che nel tempo. Può dipendere dall’assunzione di particolari specie di farmaci o da malattie.

Effluvio telogen stagionale

Effluvio telogen stagionale avviene per lo più in primavera e in autunno e caratterizza un numero ridotto di casi.

Causa della caduta dei capelli nelle donne

Le cause della caduta dei capelli nelle donne

Sbagliando si attribuisce alla quantità di capelli caduti il fattore principale di valutazione della salute del cuoio capelluto quando in verità ciò che conta è qualità della ricrescita dei capelli.

La caduta diventa problematica quando il ciclo di ricrescita non fa il suo corso. Le cause possono attribuirsi:

  • Diete Drastiche ed alimentazione carente: riscontrata soprattutto nelle giovani donne, l’assenza di una dieta sana ed equilibrata ha come conseguenza a mancanza di particolari sostanze nutritive utili al capello.
  • Interventi chirurgici: l’uso di anestetici e farmaci possono indebolire momentaneamente il capello.
  • Trattamenti estetici: extensions, meches, shatush e permanente sono interventi aggressivi che danneggiano la salute del nostro cuoio capelluto.
  • Post-parto: nella fase di gravidanza si assiste ad un aumento di circa il 10% di capelli in crescita; trend che si inverte nella fase post-parto. Nei casi di eventi traumatici post-parto, il fenomeno si manifesta in maniera più intensa e duratura, ma superata la fase iniziale, il recupero ha luogo nel giro di un anno. Il diradamento indotto dal parto è più evidente nelle zone temporali e frontali e difficilmente interessa tutto il capo.
  • Stress psicologici, ansia e depressione
  • Influenza dello stato della tiroide: Ipotiroidismo e ipertiroidismo giocano un ruolo notevole nell’equilibrio dermatico. Occorrono cure tempestive per evitare l’atrofia di alcune unità follicolari.
  • Febbre: normalmente tende ad aumentare, in maniera moderata, la quantità di capelli caduti fino a 8-10 settimane dall’episodio.
X